Tag Archives: ronciglione

I Traindeville al Cubo Social Festival

Il treno metropolitano dei Traindeville approda a Ronciglione sabato 15 settembre per una nuova serata all’insegna del viaggio nelle musiche del mondo.

Dall’indie folk ai Balcani, da Roma al Flamenco passando per il klezmer, sulle ali del ritmo e della giocosità. Paolo Camerini e Ludovica Valori hanno viaggiato per le strade dell’Italia, degli USA, della Germania, della Polonia e dell’India, raccogliendo dovunque gioia e partecipazione e organizzando laboratori musicali con i bambini degli orfanotrofi e delle scuole indiane. Hanno all’attivo due cd, ”Shadows and Lights” (2015) e ”Caffè Fortuna” (2017) e vari videoclip tra cui ”La mia strada”, girato a New York e ”Caffè Fortuna” girato nel sito minerario di Marcinelle (Belgio). A Roma si sono esibiti in svariate manifestazioni estive, serate di comicità, danza e poesia, mercatini, presentazioni di libri e mostre artistiche oltre a tante altre situazioni di strada e di festa. I componenti della band provengono dalle più varie esperienze musicali, dalla storica formazione gypsy-folk-rock Nuove Tribù Zulu alla tradizione romana rielaborata da Ardecore e BandaJorona fino al klezmer del Dragan Trio, agli scatenati ottoni della street band Titubanda e alle collaborazioni con attori, giocolieri e danzatori: percorsi che si sono spesso intersecati creando nuove sonorità e affascinanti suggestioni narrative. Per l’occasione i Traindeville si esibiranno in trio con Roberto Magnasciutti alla chitarra e al bouzouki.

Sabato 15 settembre 2018 – Via Magenta, ore 21:30 – Cubo Social Festival 2018 – Ingresso libero

Evento Facebook https://www.facebook.com/events/1125875420901181/

La formazione: Ludovica Valori – voce, fisarmonica e trombone; Paolo Camerini – voce, contrabbasso, loop; Roberto Magnasciutti – chitarra e bouzouki.

http://www.traindeville.comhttp://www.facebook.com/traindeville

Cubo Social dal 10 al 30 settembre la festa delle associazioni di Ronciglione

“Un festival a 360°, che dà risalto al duro ed importante lavoro delle associazioni di Ronciglione. Dal volontariato, alla cultura, passando per la promozione del territorio, sono davvero molti e variegati gli appuntamenti in programma, una kermesse in cui protagoniste sono le associazioni che, a vario titolo, operano nel nostro paese. Per la prima volta – ha commentato il sindaco, Mario Mengoni – viene creata una rete comune di interscambio e condivisione, in cui i cittadini possono muoversi liberamente in base alle proprie attitudini e ai propri interessi. Ringrazio a nome di tutta l’amministrazione il Cubo Festival, che ogni anno offre al nostro paese appuntamenti sempre più numerosi e ricchi, e tutte le associazioni partecipanti, vera linfa vitale della comunità”.

 Cubo Social Street Festival, il festival delle associazioni che operano nel sociale e nel volontariato, giunge alla sua seconda edizione. Finanziato dalla Regione Lazio e con il patrocinio del Comune di Ronciglione, il festival si propone come contenitore di eventi – tra conferenze, convegni, laboratori didattici, concerti, proiezioni di film, street fest – che dal 10 al 30 settembre riempiranno le sale e le strade di Ronciglione, dando vita ad una quanto mai ricca e variegata kermesse che coinvolge tutte le associazioni del paese.

Si parte domani con la conferenza “Gli eventi come volano turistico e promozionale” a cura dell’Istituzionale comunale al turismo e del Cubo Festival Associazione Arca, alle ore 18.30 presso la sala consiliare del Comune di Ronciglione. La conferenza nasce con lo scopo di mettere in rete gli eventi principali della Città di Ronciglione per promuovere il territorio e le sue potenzialità turistiche. Interverranno il sindaco Mario Mengoni, l’assessore alle Politiche Culturali Massimo Chiodi, il consigliere delegato al Turismo Gianluca Trentani, il consigliere delegato al Palio Maria Agostina Olivieri, il presidente dell’Istituzione comunale al Turismo Pietro Lazzaroni, il presidente della Proloco Tommaso Valeri e diversi rappresentanti delle associazioni.

Si prosegue nei giorni successivi con una carrellata di appuntamenti che arrivano fino alla fine del mese, e con un festival nel festival, il Social Street Fest, che il week end del 15 e del 16 settembre vedrà scendere in strada (in via Magenta) le associazioni che operano nel volontariato, nel sociale e nella cultura. Oltre 20 stand dove verranno promosse le iniziative di ogni associazione, tre postazioni per conferenze e dibattiti, una postazione per spettacoli dal vivo, un’arena cinema e diversi punti ristoro.

Una volta l’anno al Teatro Petrolini

Samantha ed Erminia sono due simpatiche donne che s’incontrano per caso, in un luogo non proprio di villeggiatura, dove sono ricoverate a causa di bizzarre psicosi, e poi si danno un annuale appuntamento nel rassicurante spazio di un salone da parrucchiere. In attesa che gli si fissi il trattamento ai capelli, sparano a zero sulle modelle, sulle amanti, sulla famiglia, sul sesso, su tutto. In un crescendo parossistico di comicità surreale, rivelano segreti indicibili, sono le pazze vendicatrici del genere femmile!
Black comedy in un atto unico, esilarante e dissacratorio, con uno humor tagliente e scoppiettante. Le contraddizioni e le alienazioni di due donne sopraffatte dalla contemporaneità fino alla follia, una coppia irresistibile.
Si consiglia la visione ad un pubblico di età superiore ai 14 anni
Biglietto Intero € 15 – Ridotto (studenti e over 70) € 10
Al botteghino del teatro dalle ore 17 del giorno dello spettacolo
o prevendita presso Tabaccheria Centrale di Scialanca Mauro e Simone
Piazza Vittorio Emanuele, 19, 01037 Ronciglione VT

Domenica 4 febbraio il 322° corso di gala del Carnevale di Ronciglione

A Ronciglione le domeniche del Carnevale sono tradizionalmente dedicate al Grandioso Corso di Gala, che giunge quest’anno alla 322° e 323° edizione.  Il Corso di Gala di Ronciglione è documentato già nel manifesto del carnevale del 1881 conservato presso la locale Pro- Loco, ed è sicuramente uno dei più belli e ricchi del centro Italia. Al Corso di Gala partecipano quasi un migliaio di persone divisi in gruppi mascherati accompagnati da bande folcloristiche e carri allegoriciche, fin oltre il tramonto, affollano le vie rinascimentali e barocche del centro cittadino. Uno spettacolo variopinto e colorato realizzato grazie alla creatività, passione e dedizione dei Ronciglionesi che lavorano alacremente, già diversi mesi prima della manifestazione, per far sì che il Corso di Gala mantenga la sua gloriosa fama.